sassi6a

Marius von Mayenburg, nuova pièce: PENG

È ora disponibile la traduzione italiana di PENG, la nuova pièce di Marius von Mayenburg, che ha debuttato alla Schaubühne am Lehniner Platz di Berlino il 3 Giugno 2017, con la regia dell’autore.

 

PENG è una pièce che parla di “sentimenti politici. Del desiderio irrazionale di avvenimenti sensazionali ed esplosioni nella sfera politica”, una satira pungente dell’ “anelito verso uomini macho, leader, che offrano soluzioni semplici a problemi complessi.”

Marius von Mayenburg

***

In un mondo globalizzato, governato dalle leggi di mercato, dove gli esseri umani non hanno più alcun controllo sulle proprie vite perché divenuti oggetti, tali e quali alle merci che ogni giorno sono costretti ad acquistare, schiavi che non sanno, o non vogliono, dare nome alla tirannia che li opprime per non dover essere costretti a resisterle, in questo mondo – il nostro mondo – nasce Ralf Peng, il mostro.

Ralf Peng è il figlio “unico” di una famiglia borghese e benestante: già nell’utero materno strangola la sorella gemella, per dimostrare fin da subito la sua unicità e per mettere in chiaro che niente, ma proprio niente, potrà fermarlo nel suo intento di raggiungere la vetta.

Naturalmente Ralf Peng è un bambino estremamente dotato.
Già alla nascita è un uomo fatto e finito, imperturbabile e inarrestabile nella sua ambizione.

Nessuno potrà ostacolarlo: non i genitori – più impegnati ad assecondare mode alimentari, a pubblicizzare i prodotti dell’azienda di famiglia e ad adorare il figlio, che non a educarlo – non l’insegnante di violino che, per aver osato affermare che l’allievo non ha alcuna predisposizione alla musica, perde un occhio – e nessuna delle altre persone e istituzioni che ruotano attorno alla sua vita.

E così seguiamo la sua ascesa fulminea all’interno di una realtà che non riesce e non vuole opporvisi. E Ralf persevera, schiacciando come un carro armato tutto ciò che non reputa all’altezza del suo talento, ciò che c’era prima di lui e che non lo ama incondizionatamente, tutto ciò che non è lì per lui e che si rifiuta di dargli il potere illimitato che lui esige.

Viviamo la sua ascesa, ma non la sua caduta.

 ***

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che dello stesso autore, oltre a Peng, sono disponibili in lettura altri testi mai rappresentati in Italia.

Scriveteci attraverso il nostro form di contatto, rimaniamo a vostra disposizione per maggiori informazioni e per spedirvi i testi in lettura via mail!